Genova – Sono ancora in subbuglio i porti della Grecia. Un nuovo sciopero di 24 ore è stato proclamato per il primo maggio, giorno della festa dei lavoratori. A proclamarlo è stata la Panhellenic Seamen’s Federation (PNO) che ha rimarcato il valore simbolico dello stop al lavoro sulle banchine di tutta la Grecia e contemporaneamente ha spiegato come la contestualizzazione sia da ricercare nell’iniziativa del governo ellenico di rivedere la norma sugli equipaggi. Aderiscono alla Pno sia i portuali che i sindacati che rappresentano il rimorchio e i servizi tecnico portuali.

Annunci