L’Emsa ha chiesto , ha ordinato , ha prescritto ….

quale bugie ci hanno raccontato a Roma per anni , quello che può’ confortare e che le stesse bugie le hanno raccontate anche al Ministro Del Rio.

Quello che invece indispettisce e’ che ancora una volta le tattiche dilatorie , il muro di gomma , l’ ostracismo,   il costante rimandare ha ancora una volta sortito l’effetto desiderato. Il marittimo italiano pur avendo ragione  e pieno diritto ad avere  voce in capitolo nella materia della formazione, ancora una volta ne esce ”cornuto e mazziato”!

Fara’ il corso direttivo , lo pagherà’ ed andrà’ avanti mugugnando . Continuera’ a non vedersi riconosciuto i corsi  di addestramento stcw fatti in altri Paesi della EU e continuerà’ a pagare il pizzo ai centri di formazione nazionali .

Le organizzazioni sindacali , dopo un breve risveglio , sull’onda della protesta  generale e spontanea ,che li ha letteralmente colti di sorpresa, hanno scoperto di contare a livelli europeo , ma dimenticano che a Roma , nemmeno li convocano quando si tratta di prendere decisioni , se non a cose già’ fatte.

Che dire e’ desolante.

 

 

Annunci