I giorni 19 ,20 e 21 giugno 2017 , date da segnare sul calendario , probabilmente segneranno l’inizio della fine, della storia infinita relativa al ”corso direttivo” reso obbligatorio dal dicembre 2013.
Il 19 Giugno le Organizzazioni Sindacali ( CGIL CISL UIL ) , saranno ricevute dall’EMSA per avere chiarimenti in merito alle modalità’ del ”corso direttivo ” reso obbligatorio , per sanare le varie procedure di infrazione che si sono accumulate negli anni, relativamente all’operato dei ministeri MIT e MUIR, per l quale, oggi sono soltanto i marittimi a pagarne le conseguenze.
il 20 Giugno , le stesse Organizzazioni Sindacali sono state convocate al MIT , a Porta Pia , quindi si suppone al gabinetto del Ministro, per discutere della formazione dei marittimi e quindi si può’ immaginare che alla luce di quanto apprenderanno dall’EMSA le OO.SS. avranno carte da spendere per modificare i termini di applicazione del decreto sui corsi direttivi , oppure dovranno limitarsi a prendere atto di una frittata normativa, ormai fatta e finita.
Il 21 Giugno, il TAR Lazio , discutera’ il primo dei numerosi ricorsi presentati contro il decreto che istituisce i ”Corsi direttivi e successive circolari” chiedendone la sospensiva.
E si ricomincia con il valzer , in quanto i ricorsi presentati dai singoli marittimi ed associazioni di marittimi sono numerosi gli esiti potete essere certi contrastanti.

Annunci