il giorno 08 settembre 2017 entrerà in vigore la normativa dell’IMO “BALLAST WATER MANAGEMENT CONVENTION 2004’ in base alla quale tutte le navi di stazza lorda > di 400 GT devono essere provviste di:

1. Manuale di gestione dell’acqua di zavorra BWMPM (reg.B1 – BW Convention 2004 ) in accordo con la regola D1 della “Ballast Water Convention 2004” approvato dall’Amministrazione di Bandiera.

2. Registro di gestione e trattamento acqua di zavorra (reg. B2 – BW Convention 2004).

3. International Ballast Water Management (IBWMC) certificate in conformità con reg. D1-E1-E2 (BW Convention 2004) rilasciato dall’Amministrazione di Bandiera dopo l’approvazione del manuale di gestione e valido fino al prossimo rinnovo del certificato IOPP.

Qualsiasi Yacht con una stazza lorda maggiore di 400 GT e casse adibite a contenere acqua di zavorra entro la data del’ 8 settembre 2017 deve essere in conformità con la sez. B (reg. B1-B2-B3) e sez. D (reg.D1) della “BALLAST WATERMANAGEMENTCONVENTION2004” dell’IMO

Alla scadenza del certificato IOPP , non essendo più possibile effettuare lo scambio dell’acqua di zavorra, per poter avere il rinnovo del certificato “IBWMC “ e quindi essere in conformità con la sez. B (reg.B1- B2-B3) e sez. D (reg.D2) della “BALLAST WATER MANAGEMENT CONVENTION 2004” dell’ IMO , deve dotarsi di un impianto di trattamento dell’acqua.

Alla luce di quanto sopra bisogna entro settembre 2017 munirsi di

1. Inserimento del piano di costruzione del my nel programma di modellazione di carena e calcolo delle carene diritte del my.

2. Scelta del tipo di sequenza di svuotamento/riempimento (BALLAST WATER EXCHANGE). delle casse di zavorra e relativi calcoli di stabilità

3. Preparazione Manuale BWMPM.

4. Addestramento relativo all’utilizzo del Manuale BWMP.

Documenti necessari per predisporre quanto sopra :
Stability Booklet
Body Plan, necessario per eseguire i calcoli di stabilità nei vari step di water
excange
Capacity Plan, necessario per eseguire i calcoli di stabilità nei vari step di water
excange
General Arrangement da allegare al BWMPM
Piping Diagram of Ballast System, necessario per i calcoli e da allegare al BWMPM
Pumping Diagram of Ballast System in Engine room, necessario per i calcoli e da allegare al BWMPM
Sounding pipes for water ballast tanks – sampling points, necessario per i calcoli e da allegare a BWMPM
Manhole Arrangement for Ballast Tanks, neessario per i calcoli e da allegare al BWMPM
Draft marks da allegare al BWMPM

Structural section (longitudinali, orizzontali, trasversali) Main sectionBy the 8th of September 2017 all ships to which the Convention applies will be required to:
1. carry on board a “Ballast Water Management Plan” approved by the Administration, detailing safety procedures and actions to be taken to implement the ballast water management requirements;
2. carry on board a “Ballast Water Record Book” for the recording of each operation concerning ballast water management;
3. manage their ballast water on every voyage by:
performing ballast water exchange, for existing ships in the period between the 8th of September 2017 and the first IOPP renewal survey after this date; or
by treating ballast water using an approved ballast water treatment system, for existing ships after the first IOPP renewal survey following the 8th of September
2017 and for new ship (keel laid on or after the 8th of September 2017) on delivery;
4. carry on board an “International Ballast Water Management Certificate” (for ships of 400 gross tonnage and above excluding floating platforms, FSUs and FPSOs) with a five year validity and subject to annual, intermediate and renewal surveys.

Quindi :
1) Entro l’8 Settembre anche gli yacht dovranno avere il Ballast Water Management Plan approvato (o almeno averlo spedito al Ente di Registro o all’Amministrazione di Bandiera per l’approvazione) e il relativo record book
2) Il Ballast Exchange può essere accettato come sistema di gestione zavorra solo fino al primo rinnovo dello IOPP successivo all’8 Settembre 2017.
3) Entro l’8 Settembre anche tutti gli yacht (superiori a gt;400GT) dovranno ricevere il certificato Ballast. Il certificato può essere emesso anche prima dell’8 settembre, perchè per questa convenzione non c’è un periodo di transizione.
Per quanto riguarda le conseguenze sulla stabilità, allego una guideline del 2005 relativa allo scambio zavorra, che specifica abbastanza bene che tipo di precauzioni vadano prese. Mi sembra tuttavia logico che ogni specifico caso vada trattato a sè, anche tenendo in considerazione il fatto che lo scambio zavorra è consentito solo fino al rinnovo IOPP (quindi potrebbe anche trattarsi di pochi mesi, a seconda della situzione della singola unità).

Annunci