”La sette si possono avere i sottotitoli” era la battuta di uno show di Crozza in cui interpretava il Padrino che conferiva con un incomprensibile boss dei Casalesi interpretato da Favino.

Ovvero come sopravvivere ad un corso di addestramento inutile somministrato parzialmente in lingua Italiana .

Premetto  che avevo gia’ fatto questo corso in passato  presso il Warshash Nautical College ed ero rimasto stupito dalla  altissima qualita’ della docenza , trovando gli argomenti non solo interessanti ed utili ma molto stimolanti per una crescita personale e professionale.

Oggi primo giorno di corso di Leadership  e funzione manageriale in uno dei numerosi centri sparsi nella penisola approvati dal MIT e dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto. Il corso dovrebbe servire a migliorare la formazione , degli ufficiali di coperta e di macchina  e dare loro gli strumenti necessari  per comprendere ed esercitare il valore della leadership , ovvero quella capacita’ di essere assertivi , autorevoli e non autoritari , rispettosi e rispettati in quanto competenti e capaci di organizzare  e gestire un  gruppo di lavoro composto da persone che collaborano fattivamente alla   buona riuscita di un progetto sia in condizioni normali che in condizioni di emergenza esaltando le capacita’ di ogni membro del team.

Quello che ti aspetteresti visto che sei arrivato in orario come prescritto, che il docente  dia una immediata dimostrazione di capacita’ di esercitare una leadership , fornendo agli allievi  una visione generale del corso  e del suo svolgimento , il materiale didattico ,  gli orari e le regole , uso telefonini , pause  caffè e pranzo , da rispettare durante le lezioni.

Del resto essendo un corso di 40 ore certificato ISO , dovrebbe avere una regolamentazione molto stringente per garantire la qualità’ dell’istruzione impartita e dei docenti  che sono stati specificamente ad essere formatori.

Il docente dovrebbe essere in grado di catturare l’attenzione della classe, gestirla  moderando gli esuberanti e stimolando i timidi , dando il buon esempio  da leader dare l’esempio di puntualità ed esigendo altrettanto dagli allievi .

La realtà e’ molto diversa , le giornate si susseguono con  docenti supplenti di titolari , con orari flessibili e molta elasticità’ riguardo alle ore di presenza degli allievi in classe.

Il corso , purtroppo  non ha mai avuto una struttura  organizzata di narrazione , una coerenza,  un minimo di logica didattica , ma si riduce  piuttosto una narrazione di episodi personali dei vari docenti , a volte nemmeno in lingua italiana ma in dialetto  con orari di frequenza mai rispettati .

Non necessariamente un buon Comandante di coperta o  macchina e’ un buon docente.

La lezione più’ interessanti sono state quelle con la psicologa titolare del corso , si perché  anche in questo caso abbiamo avuto una supplente per 5 ore.

Il giorno dell’esame tutti promossi……………………………………..