ITALIANYACHTMASTERS NAVIGARE NECESSE EST VIVERE NON EST NECESSE THE 2nd CAPTAIN’S DAY 2014 Yacht Club Marina di Loano on the 13th October 2014

IMG_20141013_165432_edit

I Comandanti Italiani a convegno per il Captain’s Day annuale allo Yacht Club Marina di Loano organizzazione, professionalità e formazione, normative e fiscalità gli argomenti trattati nel corso di una giornata di lavori ricca di contenuti e di spunti per l’affermazione dell’eccellenza Italiana e per il rilancio della nautica da diporto nel Mediterraneo Lo Yacht Club Marina di Loano ha ospitato lo scorso lunedì 13 ottobre il secondo ‘Captain’s Day’ organizzato da ITALIANYACHMASTERS, l’associazione di Comandanti di navi da diporto che promuove l’eccellenza della marineria italiana nel mondo. All’incontro hanno partecipato oltre 50 comandanti, oltre a numerosi addetti ai lavori, giornalisti e sponsor dell’evento per un totale di presenti che ha superato le 130 unità. La giornata di lavori è stata gestita e coordinata dal Comandante Dario Savino. Subito dopo i saluti istituzionali di Giorgio Benussi, direttore Generale dello YCML e di Marco Cornacchia, direttore di Marina di Loano, ha preso la parola il Comandante Gino Battaglia in rappresentanza del direttivo di ITALIANYACHTMASTERS. Battaglia ha sottolineato i risultati ottenuti dall’Associazione nel corso del suo primo anno di attività sia in termini di relazioni che di rappresentanza della categoria nelle varie sedi istituzionali e non. Battaglia ha poi voluto sottolineare il concreto contributo fornito da ITALIANYACHRMASTERS all’occupazione dei Comandanti italiani, informando la platea sui diversi successi ottenuti in questo campo. A seguire, l’Ing. Poerio di Benetti Yachts ha offerto il suo contributo con un intervento sul ‘modello organizzativo dell’economia del mare’. Prendendo spunto da una serie di dati sui valori economici e occupazionali dei vari segmenti dell’economia del mare, Poerio ha sottolineato l’importanza di una serie di obiettivi comuni da raggiungere, quali l’organizzazione di un evento internazionale per confrontarsi con la clientela globale, di uno interno istituzionale con la presenza di tutti i player del mercato. Altri obiettivi da raggiungere nel breve sono stati identificati nella semplificazione amministrativa  la valorizzazione dei contesti regionali, la realizzazione di un sistema unico e condiviso di dati statistici e di  piani di innovazione congiunti, la formazione integrata delle competenze. Il Dott. Torri (San Giorgio Shipping) ha affrontato il tema della fiscalità nei contratti di noleggio a breve termine, aggiornando i presenti sulle ultime novità della normativa e in particolare sulle problematiche dell’ultima circolare dell’Agenzia delle Entrate del luglio scorso sul tema del bunkeraggio e delle accise. Gli interventi sono proseguiti per tutta la giornata con gli oratori che si sono alternati nell’analisi e nell’approfondimento di diverse tematiche alcune delle quali riferite espressamente al mondo dei Comandanti Italiani,  come la comparazione tra le professionalità italiane e quelle anglosassoni, un argomento curato dal Comandante Barletta. Il Comandante Summonti ha invece riferito all’importante esperienza degli studenti degli Istituti Nautici toscani che, per la prima volta quest’anno, hanno avuto l’opportunità di effettuare uno stage direttamente a bordo delle navi da diporto. Il Comandante Capitani ha a sua volta sottolineato le attività svolte nel corso del 2014 con i numerosi workshop tecnici organizzati e mirati al costante aggiornamento dei Comandanti Italiani. Il Dr. Roberto Neglia responsabile delle relazioni istituzionali di UCINA- Confindustria Nautica ha informato la platea circa le ultime novità normative e dei successi ottenuti in questo campo, grazie a un lavoro di squadra realizzato con la collaborazione di ITALIANYACHTMASTERS e con la sezione Yachting di Federagenti. Tra gli argomenti trattati e i risultati ottenuti quelli sulla riforma del Codice della Nautica da diporto, la semplificazione del regime amministrativo e degli adempimenti relativi alla navigazione da diporto anche ai fini commerciali, la revisione dei titoli professionali del diporto, la semplificazione delle procedure “arrivo e partenze”, l’approvazione con un provvedimento di legge nazionale per il riconoscimento dei Marina Resort con il conseguente abbattimento dell’IVA al 10% per ‘la sosta e il pernottamento delle unità ormeggiate all’interno di uno specchio acqueo appositamente attrezzato’. In chiusura di lavori il Comandante Trigiani ha illustrato il programma delle attività di formazione 2015 dedicate ai membri di ITALIANYACHTMASTERS e finalizzati alla loro qualificazione professionale. WWW.ITALIANYACHTMASTERS.COM email : italianyachtmasters@hotmail.com

Annunci