Iris by Rossana Savino

Iris by Rossana Savino

Da un po’ di tempo , navigando in rete ho trovato un sito linkedin, quasi omonimo di questo blog, recentemente fondato che conta circa una trentina di followers.
Incuriosito dall’omonimia , ho poi scoperto che il passatempo preferito di questi ”comandanti” e’ quello di criticare aspramente qualsiasi post da me pubblicato , accusandomi di aver fatto troppo o non aver fatto abbastanza per il cambiamento delle norme, di essere colpevole della normativa italiana come se avessi questo potere , di essere pro MCA e favorevole al pagamento di esosi corsi per la formazione dei marittimi, di non avere esperienza o competenza del mondo del diporto, di godere di chissa’ quale rendita di posizione derivante da quello che pubblico sul mio blog.
Non vi nascondo che ho dovuto forzarmi non poco oggi a pubblicare questa riflessione , molto meglio sarebbe ignorare del tutto queste critiche e continuare con quel piccolo apporto , che questo blog prova a dare all’informazione per i Marittimi del Diporto, che oltre 130.000 persone hanno consultato in un anno , tra cui anche i miei detrattori assidui lettori.
Non credo di dover rispondere della mia professionalita’ ne’ staro’ a pubblicare la mia biografia , ne’ di quello che pubblico , ne’ tantomeno perdero’ il mio tempo a rispondere a quelle sterili critiche di chi scrive senza nemmeno il coraggio di farlo direttamente su questo blog , critiche incapaci di qualsiasi costrutto o proposte alternative , che come chiacchiere sgrammaticate al bar lasciano il tempo che trovano.
Tuttavia mi incuriosice il comportamento di queste persone sempre pronte a criticare, ma mai disponibili a fare qualcosa in prima persona per gli altri.
Questo purtroppo e’ uno dei motivi per cui i marittimi italiani non riescono ad ottenere niente, siamo solo capaci di lamentarci quando perdiamo il titolo, il lavoro , la qualifica o in Capitaneria ci trattano da ignoranti.
Siamo sempre pronti a cercare i motivi di separazione fra di noi, piuttosto che creare una forte identita’ unitaria in grado di confrontarsi con le altre realta’ del cluster del Diporto , ben strutturate , che sono quelle hanno voce in capitolo ai Ministeri e sono in grado di modificare il corso degli eventi.
Questo blog , MARITTIMI DEL DIPORTO e’ nato per un’esigenza di dare informazioni ai marittimi che operano nel diporto ,troppo spesso all’oscuro di quanto succede ma determinante per le loro vite professionali.
Per quello che mi e’ possibile e nei limiti delle mie capacita’ continuero’ a dare informazioni , questo non e’ un sito istituzionale, quindi non e’ il vangelo., il marittimo provisto di adeguato intelletto indaghera’ e si informera’ ulteriormente su qualsiasi argomento come un buon comandante fa consultanto tutte le pubblicazioni e le carte disponibili prima di una traversata.
Se non vi piace evitate di consultarlo , se vi interessa usatelo , se volete proporre qualcosa fatelo, e se vi diverte perdere il vostro tempo criticando sterilmente quanto pubblicato , siete liberi di farlo.

Io mi atterro’ a quanto il Sommo Poeta vaticino’:
« Fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa. »