Riceviamo da un collega e volentieri pubblichiamo.

Nel Febbraio 2011, ho partecipato ad un corso ECDIS secondo l’ IMO model course in un ben noto centro Italiano di formazione per marittimi.

Tale corso veniva richiesto per gli Ufficiali di coperta dalle Vettings, PSC e da alcune Ammistrazioni quali MCA ( come nel mio caso ) sulle navi e yachts a bordo dei quali era installato un sistema di cartografia elettronica, anche se non approvato come mezzo primario di navigazione.

Centinaia di Ufficiali lo hanno dovuto ottenere, e parecchi soldi sono stati spesi nei centri di addestramento per questi certificati.

Pochi mesi dopo che il sottoscritto ha conseguito questo documento, la STCW 2010 e’ entrata in vigore, ed adesso tale certificato deve essere convalidato dalla Amministrazione, cosa che prima non era richiesta.

Ma nessun provvedimento e’ stato preso a tutt’oggi dalla nostra Amministrazione per il riconoscimento di quei certificati che erano gia’ stati ottenuti prima dell’ entrata in vigore della vigente normativa.

Periodicamente scrivo sia al MIT che al centro ove ho frequentato il corso senza che mi venga data alcuna conferma che una convalida possa essere ottenuta, come venne a suo tempo fatto per il corso SSO.

In pratica, dopo aver speso del tempo e dei soldi per ottenere un’altro dei tanti certificati che vengono richiesti ad un marittimo, qualcuno ha deciso che quelli prima di una certa data sono solo pezzi di carta, e quindi il povero marittimo e’ costreto a spendere altro tempo ed altro denaro per frequentare lo stesso corso che aveva gia’ frequentato in precedenza ed ottenere un nuovo certificato idetico al precedente tranne che per il timbro e la firma in quest’ultimo di un Ufficiale della Capitaneria di Porto.

Ma dico io, possibile che noi marittimi dobbiamo sempre essere ignorati?

In questi tempi di crisi, dove manca il lavoro e non ci sono risorse economiche perche’ nessuno si preoccupa di prendere provvedimenti per evitare lo spreco di ulteriori denari?

Oppure, a chi conviene che centinaia di marittimi spendano soldi per ripetere un corso di addestramento?