CHIARIMENTI DEL MINISTERO IN TEMA DI NOLEGGIO OCCASIONALE.
In risposta a svariati interpelli sull’argomento inerente il noleggio occasionale di cui all’art. 49-bis, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici – Direzione generale per il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne, ha fornito le seguenti informazioni:
1) Le unità da diporto che posso essere adibite a noleggio occasionale sono le imbarcazioni e le navi. Secondo le ultime indicazioni del Ministero tali unità devono essere adibite a diporto puro e non a diporto commerciale, ovvero si escludono dall’applicazione quelle unità da diporto che sono già destinate ad un uso commerciale tramite apposita annotazione sulla licenza di navigazione del tipo di attività svolta. La ratio è rintracciabile nel fatto che il noleggio occasionale non costituisce attività commerciale.
2) Per titolare persona fisica, sempre alla luce delle ultime indicazioni del Ministero, si intende il proprietario-armatore o l’utilizzatore a titolo di locazione finanziaria dell’imbarcazione o della nave da diporto. Il contratto di noleggio occasionale, infatti, instaura un rapporto diretto tra il proprietario-armatore e il cliente trasportato, mentre l’utilizzo successivo da parte di un soggetto terzo sembrerebbe piuttosto assumere la connotazione di una sub-locazione o sub-noleggio, fattispecie non contemplate dalla norma in esame e che implicherebbe, comunque, l’esercizio di un’attività di carattere commerciale.
AVV. ANTONELLO VITTORIO MELONI
http://www.studiolegalemeloni.eu