IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Visto il decreto legislativo 7 luglio 2011, n. 136, recante attuazione della direttiva 2008/106/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008, concernente i requisiti minimi di formazione per la gente di mare; Visto il decreto legislativo 27 maggio 2005, n. 119, recante «Attuazione della direttiva 2002/84/CE in materia di sicurezza marittima e di prevenzione dell’inquinamento provocato dalle navi»; Visto l’art. 8-bis della legge 6 giugno 2008, n. 101, con il quale e’ stato introdotto l’art. 292-bis nel codice della navigazione in materia di requisiti per l’esercizio delle funzioni di comandante e di primo ufficiale di coperta da parte dei cittadini comunitari a bordo delle navi battenti bandiera italiana; Considerato che l’art. 292-bis del codice della navigazione dispone che con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti siano determinati i programmi di qualificazione professionale nonche’ l’organismo competente allo svolgimento delle procedure di verifica dei requisiti per l’esercizio delle funzioni di comandante a bordo delle navi battenti bandiera italiana; Decreta: Art. 1 Campo di applicazione 1. Il presente decreto si applica ai cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea o di un altro Stato facente parte dell’accordo sullo spazio economico europeo, che vogliono accedere alle funzioni di comandante, su navi battenti bandiera italiana, non iscritti nelle matricole della gente di mare ai sensi dell’art. 119 codice della navigazione. 2. Il presente decreto si applica altresi’ ai cittadini di uno Stato membro dell’Unione europea o di un altro Stato facente parte dell’accordo sullo spazio economico europeo, in possesso dell’abilitazione di primo ufficiale di coperta a cui sono delegate le funzioni di comandante.
Art. 2 Requisiti 1. Per accedere alle funzioni di comandante, su navi battenti bandiera italiana, il personale di cui all’art. 1 deve sostenere un esame atto a dimostrare la conoscenza della lingua italiana e della legislazione italiana e possedere i seguenti requisiti: a) certificato di abilitazione rilasciato dallo Stato di cittadinanza ai sensi della regola II/ 2 della convenzione IMO STCW ’78, nella sua versione aggiornata, in corso di validita’; b) certificato di convalida del certificato di abilitazione rilasciato dall’Autorita’ consolare italiana all’estero, ovvero copia dell’avvenuta presentazione dell’istanza di richiesta della convalida di riconoscimento accettata dall’Autorita’ consolare italiana all’estero.
Art. 3 Procedura d’esame 1. La verifica della conoscenza della lingua italiana e della legislazione italiana e’ effettuata mediante un esame avente carattere teorico e pratico consistente in una prova scritta ed una prova orale. 2. La prova scritta ha per oggetto la compilazione di un libro di bordo di lingua italiana ovvero di un atto amministrativo rientrante nei compiti che il comandante svolge nelle sue funzioni di ufficiale di stato civile, secondo il programma d’esame di cui all’allegato A). 3. La prova orale consiste in un colloquio in lingua italiana sulla conoscenza della legislazione italiana del settore marittimo secondo il programma contenuto nell’allegato B). 4. Nelle more della verifica della conoscenza della lingua italiana e della legislazione italiana e’ consentito l’imbarco, a bordo delle navi battenti bandiera italiana, del comandante non italiano cittadino di uno Stato membro dell’Unione europea o di un altro Stato facente parte dell’accordo sullo spazio economico europeo, che delega al primo ufficiale di coperta italiano, il compito di tenere i documenti di bordo e la compilazione degli atti di stato civile, ovvero che delega al primo ufficiale di coperta comunitario, se gia’ in possesso dell’attestazione di cui all’art. 7, per un periodo non superiore a sei mesi, il compito di tenere i documenti di bordo e la compilazione degli atti di stato civile. 5. La procedura di cui al comma 4, e’ comunicata al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti – Direzione generale del trasporto marittimo e per vie d’acqua interne, a cura dell’autorita’ marittima o consolare che ha proceduto all’imbarco.
Art. 4

Domanda d’esame

1. Il personale di cui all’art. 1 per poter essere ammesso
all’esame presenta apposita domanda di ammissione agli esami, redatta
su carta da bollo, indirizzata alle direzioni marittime di cui al
combinato disposto dell’art. 16, comma 2, del codice della
navigazione e dell’art. 2, comma 1, del regolamento per l’esecuzione
del codice della navigazione (navigazione marittima), approvato con
decreto del Presidente della Repubblica 15 febbraio 1952, n. 328.
Art. 5

Organismo competente

1. E’ istituita presso le direzioni marittime una apposita
commissione d’esame ai fini dello svolgimento delle procedure d’esame
di cui all’art. 3, composta da:
a) un ufficiale superiore, appartenente al Corpo delle
capitanerie di porto – Presidente;
b) un rappresentante delle organizzazioni sindacali maggiormente
rappresentative – membro;
c) un rappresentante dell’armamento – membro;
d) un sottoufficiale appartenente al Corpo delle capitanerie di
porto – segretario.
2. Il rappresentante delle organizzazioni sindacali maggiormente
rappresentative e’ nominato con criteri di rotazione semestrale
nell’ambito delle sigle sindacali maggiormente rappresentative sul
territorio nazionale.
3. Le autorita’ marittime di cui al comma 1, comunicano alla
direzione generale del trasporto marittimo e per vie d’acqua interne
le date delle prove d’esame, i dati anagrafici dei candidati
all’esame ed i relativi esiti finali entro trenta giorni dalla data
dello svolgimento dello stesso.
Art. 6 Sessioni d’esame 1. La commissione di cui all’art. 5, si riunisce due volte l’anno in una sessione estiva ed una invernale con le medesime date previste per il rilascio delle abilitazioni professionali marittime. 2. Il direttore marittimo, valutata l’urgenza del caso e comunque con un preavviso di almeno trenta giorni, puo’ disporre una sessione straordinaria dandone comunicazione alla direzione generale del trasporto marittimo e per vie d’acqua interne, con l’indicazione dei dati anagrafici dei candidati all’esame.
Art. 7

Rilascio attestazione

1. Al personale di cui all’art. 1, riconosciuto idoneo, e’
rilasciata apposita attestazione conforme al modello di cui
all’allegato C).
2. L’attestazione di cui al comma 1 ha la validita’ del certificato
di convalida di cui all’art. 2, comma 1, lettera b), di cui e’ parte
integrante, e comunque non superiore a cinque anni, ed e’
automaticamente rinnovata al rilascio della convalida stessa qualora
il marittimo ha svolto servizio su navi battenti bandiera italiana
con la qualifica di comandante ovvero di primo ufficiale di coperta
con funzioni di comandante, per un periodo non inferiore a dodici
mesi negli ultimi cinque anni. I periodi di servizio svolto in
qualita’ di primo ufficiale di coperta con funzioni di comandante,
sono annotati sul giornale nautico, parte seconda, ed attestati
mediante la presentazione dei relativi estratti, all’autorita’
marittima ovvero all’autorita’ consolare italiana all’estero.
Art. 8 Istituzione registro 1. Presso la direzione generale del trasporto marittimo e per vie d’acqua interne e’ istituito un registro elettronico del personale candidato all’esame per la verifica del possesso della conoscenza della lingua italiana e della legislazione italiana, dal quale risulta altresi’ l’esito dell’esame stesso. 2. Nel registro di cui al comma 1 sono altresi’ registrate le deleghe di cui all’art. 3, comma 4. Il presente decreto, sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. Roma, 1º febbraio 2012 Il Ministro: Passera
Allegato A)
Art. 3, comma 2

Programma della prova scritta di esame per l’accertamento dei
requisiti di conoscenza della lingua e della normativa Italiana da
parte di cittadini comunitari aspiranti a svolgere le funzioni di
Comandante e Primo Ufficiale di coperta a bordo di navi battenti
bandiera Italiana.

PROVA SCRITTA

Redazione in lingua italiana di uno dei seguenti atti:

1. Atto di morte;
2. Atto di nascita;
3. Celebrazione matrimonio;
4. Scomparsa in mare;
5. Testamento;
6. Arresto;
7. Giornale nautico;
8. Convenzione di arruolamento.
Allegato B)
Art. 3, comma 3

Programma della prova orale di esame per l’accertamento dei requisiti
di conoscenza della lingua e della normativa Italiana da parte di
cittadini comunitari aspiranti a svolgere le funzioni di Comandante e
Primo Ufficiale di coperta a bordo di navi battenti bandiera
Italiana.

PROVA ORALE

Colloquio in lingua italiana

|===========================|======================================|
| Argomento | Dettaglio |
|===========================|======================================|
| Carte di bordo |Contenuto, annotazioni ed iscrizioni |
| |del Ruolo equipaggio |
|—————————|————————————–|
|Giornale nautico e libri di|Contenuti e modalita’ di compilazione:|
|bordo |inventario di bordo; |
| |giornale generale e di contabilita’; |
| |giornale di navigazione; |
| |giornale di carico; |
| |giornale di macchina; |
|—————————|————————————–|
|Funzioni e atti di stato | Matrimonio; |
|civile | scomparsa in mare; |
| | atto di morte; |
| | atto di nascita; |
| | testamento; |
| | trasmissione atti alle autorita’. |
|—————————|————————————–|
|Esercizio del potere |Potere disciplinare del comandante |
|disciplinare |della nave; |
| |infrazioni disciplinari; |
| |pene disciplinari per l’equipaggio |
| |della nave; |
| |infrazioni disciplinari dei |
| |passeggeri; |
| |pene disciplinari dei passeggeri. |
|—————————|————————————–|
|Funzioni di polizia |Esercizio della funzione di ufficiale |
|giudiziaria |di polizia giudiziaria; |
| |obbligo di denuncia e relazione; |
| |reati in corso di navigazione. |
|===========================|======================================|

Allegato C)
Art. 7, comma 1

Ministero delle infrastrutture e
dei trasporti
Direzione Marittima

Si certifica che il Sig./Sig.ra
We hereby state that Mr./ Mrs.

Nato a il Nazionalita’
Born in on Nationality

In possesso del certificato adeguato n. emesso il
scadenza
Holder of certificate of competence no. issued on
expiry on

E’ in possesso della conoscenza della lingua e della legislazione
italiana e pertanto e’ autorizzato/a a svolgere le funzioni pubbliche
proprie del Comandante di navi battenti bandiera italiana, ai sensi
dell’art. 292 bis del Codice della Navigazione.
Has an appropriate knowledge about Italian language and legislation
which allow to him/ her to perform the one’s duties of the Master as
Public Officer, under article 292 bis of Italian Navigation code.

Fotografia del titolare Nr. Attestazione
Holder’s photo Certificate no.

Data di emissione data di scadenza
Issue date Expiry date

Firma del titolare firma del Presidente della Commissione
Holder’s signature Chairman’s signature

8-2-2012 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale – n. 32

http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?service=1&datagu=2012-02-08&task=dettaglio&numgu=32&redaz=12A01331&tmstp=1328812304040