Cosa aspettarsi da un’ispezione ILO , relativa al codice MLC 2006

di seguito una libera traduzione di un articolo apparso su PYA magazine n.18

a cura di Andrew SCHOFIELD che potete trovare sul sito di PYA.


Nell’articolo l’autore descrive la pre ispezione effettuata dall’ILO ad opera degli ispettori MCA.

Lo Yacht registrato in UK come yacht in uso commerciale , lungo 65 mtrs con 17 membri dell’equipaggio e 12 passeggeri .

Le ispezioni sono normalmente fatte su Yacht superiori a 500grt. E’ intenzione dell’MCA condurre queste ispezioni contestualmente agli audit ISM……..

La prima questione esaminata riguarda gli standards degli alloggi equipaggio. E’ un dato di fatto che le cabine non rispondono alle richieste come superficie calpestabile prescritta dal MLC 2006, ma gli ispettori cercavano evidenza di cabine da due letti usate per ospitare 6 persone, spazi comuni dotati di tv, libreria, e intrattenimenti ( sat,tv) , possibilita’ di usare la lavanderia , possibilita’ di accedere ad internet ed alla posta elettronica. Le cabine sono state controllate per le luci di lettura, docce con termostato, gabinetti funzionali, forniture di sapone , asciugamani etc. adeguato sistema di ventilazione/areazione attraverso il sistema HVAC della nave.

Turnazione delle guardie, con attenzione ai prescritti riposi, condizioni contrattuali dell’equipaggio presenti ed affisse, contestata una frase ambigua sull’orario di lavoro lasciato all’arbitrio del comandante, tuttavia la dicitura nei limiti dei regolamenti ha reso il testo del contratto accettabile.Sono state verificate le condizioni salariali dei marittimi imbarcati confrontandole con il minimo salariale ILO di 500 us $ per un AB.

Hanno verificato che la farmacia di bordo fosse correttamente e d adeguatamente fornita e sopratutto i farmaci custoditi sotto chiave per impedire tentativi di suicidio. E’ stato richiesto con quali procedure e con che mezzi si ottiene assistenza medica in caso di necessita’ contattando medici locali o ospedali. Al primo ufficiale e’ stato richiesto di mostrare la disponibilita’ di presidi protettivi per il lavoro dell’equipaggio ( guanti, caschi, occhiali , cinture di sicurezza etc.) e sopratutto se l’equipaggio se ne servisse e se ne conoscesse il corretto uso.

La Chief Stewardess e’ stata invitata a relazionare sul lavoro degli interni e della cucina , delle zone relative alla preparazione ed alla conservazione del cibo, la loro routine di pulizia , dei taglieri codificati per colori a secondo del loro uso, delle procedure in atto relative alla conservazione del cibo per coloro che ritardano alla mensa( pellicola e frigo) registri giornalieri delle temperature dei frigoriferi , separazione degli alimenti nei frigoriferi. Gli ispettori sono stati piacevolmente sorpresi di trovare un allarme all’inerno deelle celle frigo per segnalare una persona intrappolata ( non obbligatorio ma consigliato da MLC2006) . Procedure per lo stoccaggio in accordo con il Garbage Managment Plan.

Al Direttore di Macchina sono state richieste le procedure adottate per mantenere potabile l’acqua di bordo, che i tubi usati per caricare l’acqua avessero i tappi ad entrambe le estremita’ quando non in uso. Si provvedeva a fare una campinatura dell’acqua su basi regolari e siinviano a laboratorio di analisi? Quale la temperatura dei boiler ? Che deve essere a 60 gradi c. per uccidere i microbi. E quale la temperatura ai rubinetti ? 50 gradi c. per evitare scottature. Quale le manutenzioni effettuate e previste per desalinizzatori, ( prefiltri, membrane, solenoidi, ect). Serbatoio acqua dolce deve essere aperto e pulito e disinfettato ogni anno facendo atenzione che il ciclo di pitturazione sia integro.

Il sistema di ioni d’argento , non impedisce una clorinazione dell’acqua almeno una volta al mese che costituisce una valida aggiunta.

Il sistema di aria condizionata e’ stato esaminato i filtri vanno esaminati settimanalmente, e sostituiti ogni tre mesi.Quanto spesso e con quali prodotti venissero sterilizzato le condotte ?

Il resto dell’equipaggio e’ stato intervistato con le seguenti domande:

Se qualcuno fosse iscritto ad un sindacato?Se ci fosse qualche impedimento ad associarsi ad un sindacato? Se ci fossero contratti collettivi in essere? Se tali contratti fossero osteggiati.quali le ore di lavoro a bordo? Se soffrivano di affaticamento? C’era la possibilita’ di socializzare ed avere tempo libero la sera? Come era l’assistenza medica? Avevano accesso/ diritto a cure dentistiche , oculistiche , ospedaliere ?I giorni di riposo erano rispettati? Il sistema di turnazione, ed il registro Hours of Rest esaminato nel dettaglio. Mentre abbiamo ricevuto i complimenti per la corretta tenuta dei registro , una non conformita’ e’ venuta alla luce l’evidenza che durante la stagione estiva ufficiali ed equipaggio non avessero il corretto numero di ore di riposo. E’ stato suggerito che questo mette a rischio la sicurezza della nave in quanto l’equipaggio presta servizio in condizioni di affaticamento.C’e’ stata discussione sulla differenza dei termini ‘at work’ lavoro fisico ‘on duty’ semplicemente sveglio in giro e disponibile e ”off duty ” non disponibile a dormire. L’unico modo di girare intorno alla questione e’ stato di formalizzare come off duty anche le interruzioni , i break.

Durante tutta l’ispezione il surveyor dell’ MCA ha mantenuto un atteggiamento propositivo e costruttivo . L’enfasi e’ posta suullo scopo di migliorare la qualita’ della vita a bordo dei marittimi.

Quando si sono incontrati dei problemi idee e suggerimenti sono stati proposti al fine di aiutare gli ufficiali e l’equipaggio a risolverli.

Per ulteriori riferimenti consultare MSN 1769 ed ILO MLC 2006

Dario Savino c.l.c.